La scomparsa di Robin Gibb, Presidente della CISAC

Nella notte del 20 maggio è deceduto, dopo una lunga malattia Robin Gibb, musicista e presidente della CISAC. Con i fratelli Barry e Maurice aveva costituito il gruppo dei Bee Gees, protagonista della discomusic degli anni Settanta con grandi successi come “Stayin’ Alive” o “Night Fever”, colonna sonora del film “La febbre del sabato sera”.
Eletto presidente della CISAC, la Confederazione internazionale delle società di autori e compositori di tutto il mondo, “Robin Gibb – come ricorda il sito della Confederazione ” è stato la voce instancabile di tre milioni di creatori in tutto il mondo” ed ha “entusiasticamente adoperato la sua posizione di presidente dell’organizzazione e il suo essere uno degli autori di canzoni più popolari per convincere i governi a sostenere i creatori e promuovere e sostenere il valore del diritto d’autore”.
Dopo la sua riconferma per un ulteriore mandato triennale, nel 2010, Gibbs aveva dichiarato: “la presidenza della CISAC è un ruolo che comporta per me un grande compito perché, come musicista, credo fortissimamente nella gestione collettiva dei diritti da parte delle società di autori. Mentre l’intero settore dell’intrattenimento è ad un bivio, voglio portare avanti questo nuovo mandato per favorire lo sviluppo di un sistema di gestione dei diritti che sia sostenibile nell’era del digitale, un sistema che unisca l’esigenza del pubblico per un facile accesso a tutte le nostre opere alla salvaguardia dei diritti e gli interessi di ognuno, incluso l’equo compenso ai creativi per lo sfruttamento delle loro opere”.
Fonte: www.siae.it

Su Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.