La Microsoft francese condannata per violazione di copyright

Pochi sono a conoscenza del fatto che la sussidiaria francese del colosso di Redmond lo scorso anno è stata dichiarata colpevole di violazione di copyright.
Una corte di Nanterre ha infatti condannato la Microsoft francese al pagamento di tre milioni di franchi in quanto aveva illecitamente incluso nel software Softimage 3D, sviluppato dalla casa francese Softimage, successivamente acquisita da Microsoft, un’applicazione proprietaria chiamata Charachter, sviluppata da un’altra società francese, Syn’x Relief.
Notizie dell’accaduto erano state riportate solo sulla pubblicazione “Le Monde Informatique” e, in inglese, su “PCWorldMalta” del 28 novembre 2001.
Ecco il link all’articolo apparso su PCWorld Malta, con il racconto dell’accaduto:
http://www.pcworldmalta.com/specials/MSPiracy/

La redazione

Su Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.