La Francia considera la possibilità di rendere più severa la legge su diritto di autore

Il Parlamento francese sta considerando l’ipotesi di operare un emendamento alla normativa in materia di diritto di autore che renda illegale l’acquisizione di contenuti musicali dai CD per il trasferimento su lettori MP3.
La proposta non ha mancato di suscitare polemiche. I detrattori dell’iniziativa sostengono infatti che il progetto avrà come effetto la criminalizzazione di una serie di attività quali la creazione di compilation artigianali raccogliendo i brani da diversi CD per la realizzazione sia di altri Compact Disk, sia per l’ascolto delle stesse su PC, anche nel caso siano realizzate per uso esclusivamente personale, nonché il prestito di supporti ad altri soggetti.
Il nuovo progetto di legge dovrebbe poi conferire rilevanza penale anche alla distribuzione di software ideato per compiere violazioni del diritto di autore e la pubblicizzazione di metodologie atte ad aggirare i sistemi di protezione dei contenuti (DRM).

La redazione (Raimondo Bellantoni)

Su Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.