Irlanda, recepita la Direttiva 2000/31/CE sul commercio elettronico

E’ entrata in vigore il 24 febbraio scorso in Irlanda la Direttiva comunitaria 2000/31/CE sul commercio elettronico.
La nuova legge irlandese stabilisce, tra l’altro, la libera circolazione dei servizi in rete nello spazio economico europeo, il principio del paese di origine (il fornitore di servizio di Internet deve rispettare la legge del suo Stato d’origine), ferme alcune eccezioni, per esempio, in materia di contratti con i consumatori, l’obbligo di trasparenza, l’identificazione chiara della pubblicità non sollecitata (spam), e l’esclusione della responsabilità per i prestatori di servizio in Internet in casi specifici.
Ben 12 Stati, tra cui l’Italia, non hanno rispettato il termine di recepimento, che scadeva il 17 gennaio 2002.
Il testo del regolamento irlandese:
http://www.entemp.ie/ecd/03leg018.doc

La redazione

Su Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.