In Spagna nasce la commissione per tutela del diritto d’autore

Il ministro della Cultura spagnolo Angeles Gonzalez-Sinde ha annunciato la creazione di un organismo ad hoc che si occuperà di tutela il diritto d’autore.
La Commissione per la Protezione della proprietà intellettuale, questo il nome dell’organismo, potrà decidere di bloccare siti e portali dedicati al download illegale, anche senza sentenza dell’autorità giudiziaria. “La commissione porterà avanti un procedimento amministrativo con tutte le garanzie – ha precisato il ministro – e deciderà se sia il caso di rivolgersi a un giudice. In ogni caso a nessun utente verrà impedito di connettersi al Web”.
La commissione è alle dipendenze del ministero della Cultura e sarà composta da cinque membri eletti anche in collaborazione con il ministero dell’Industria.
L’organismo potrà rivolgersi ai provider per identificare i siti dove si puo’ scaricare illegalmente e questi saranno obbligati a consegnarli. I siti, dal canto loro, potranno raccogliere il primo invito a “cambiare business model”; in caso di rifiuto potranno essere sanzionati con il blocco sul Web. ‘”In ogni caso avranno il diritto di essere ascoltati in commissione”, ha precisato il ministro.
Fonte: ASCA – Corriere della Sera

Su Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.