Il settore librario verso un mercato unico europeo

Verso un mercato del libro nell’Europa a 25: sarà la conferenza “The Book in the 21st century” a concludere domenica, 1 luglio, ad Atene il progetto europeo “Multiannual cooperation agreement in the field of books and reading2 a cui lavora da tre anni anche l’Associazione Italiana Editori (AIE).
L’obiettivo’ Portare all’attenzione delle istituzioni europee e degli Stati membri alcune tra le tematiche più importanti del settore del libro, suggerendo misure concrete da adottare attraverso apposite conferenze e la realizzazione di uno studio che fornisse una prima panoramica aggiornata delle caratteristiche e della situazione del settore librario nell’Europa a 25.
Il progetto, realizzato nell’ambito di Cultura 2000 e coordinato dal National Book Center di Atene, è stato avviato a metà del 2004 e coinvolge per la prima volta tutti i principali soggetti della filiera del libro, nazionali ed europei: Associazione Italiana Editori (AIE), Associazione Editori della Romania (AER), Federazione europea dei Librai (EBF), Congresso degli Scrittori (EWC), Federazione degli Editori Europei (FEP-FEE), Ministero della Cultura spagnolo.
Lo studio, condotto da AIE insieme a EBF, ha messo in luce alcune criticità e punti di forza del settore. Di particolare importanza l’assenza di dati omogenei sul settore editoriale in Europa: “Esistono problemi di omogeneità ” ha sottolineato il responsabile dei Progetti Internazionali dell’AIE Piero Attanasio ” sia nella metodologia di raccolta dei dati, sia nella definizione dei concetti. Non avendo un quadro d’insieme chiaro è quindi difficile strutturare delle politiche a livello europeo di sostegno al settore editoriale”.
Progettare politiche comuni e sostenere la promozione della lettura ha una doppia valenza, sia culturale che economica, per l’evidente connessione tra tasso di lettura e sviluppo economico, recentemente rilevato anche statisticamente da una ricerca promossa dall’AIE.
Gli esiti del progetto europeo, che saranno presentati domenica 1 luglio ad Atene, saranno pubblicati sul sito www.booksineurope.org.

Su Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.