Il Governo del Canada introduce un emendamento al Copyright Act

Liza Frulla Minister of Canadian Heritage e Minister responsible for Status of Women e David L. Emerson Ministro dell’Industria hanno annunciato l’introduzione di un emendamento all’attuale assetto legislativo in materia di copyright.
Le modifiche apportate forniscono agli aventi diritto una serie di strumenti per combattere la pirateria anche nelle sue forme tecnologicamente più avanzate come attraverso le reti P2P.
Alcune preoccupazioni sono state espresse in merito alla posizione dei consumatori, i quali, con l’introduzione dei predetti emendamenti corrono il rischio di vedere ridotte le proprie possibilità di fruizione della musica.
Michael Geist, a professore alla University of Ottawa ha dichiarato che temi come il ‘fair use’ non sono stati inclusi nelle modifiche alla legislazione introdotte e che le stesse modalità di utilizzo della musica saranno fortemente limitate.
Preoccupazioni sono state espresse anche dai Ministri dell’educazione di 12 province canadesi che si sono detti delusi per il fatto che non sia stata prevista la possibilità di utilizzi della Rete per la diffusione di contenuti a fini educativi e di formazione.
Il Ministro Frulla ha invece sottolineato come gli emendamenti conferiscano finalmente agli aventi diritto la possibilità di potersi difendere e allineino la posizione del Canada a quella dei Paesi sottoscrittori dei trattati WIPO.

La redazione (Raimondo Bellantoni)

Su Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.