Il creatore di Pop Idol si accorda stragiudizialmente: si interrompe la causa da 100 milioni di sterline per violazione di copyright relativa al format televisivo

Simon Fuller, ideatore della popolare trasmissione Pop Idol e American Idol ha deciso di accordarsi stragiudizialmente con il proprio rivale, Simon Cowell ideatore della trasmissione X Factor, accusato di avere plagiato il format dei programmi di Fuller.
Questi aveva dato il via a un’azione legale, dinanzi all’Alta Corte di Londra, volta a ottenere un risarcimento pari a 100 milioni di sterline.
La causa aveva anche per oggetto una presunta violazione contrattuale di parte dello staff di X Factor che aveva in precedenza lavorato per le produzioni di Fuller siglando una clausola di non concorrenza che vietava la collaborazione in produzioni similari.
Non sono stati resi noti i dettagli dell’accordo stragiudiziale.

La redazione (Raimondo Bellantoni)

Su Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.