Il Consorzio Web3D rende disponibile la bozza di X3D

Il consorzio Web3D ha reso disponibile una prima versione dello standard X3D (“Extensible 3D”), ideata per fornire una base di sviluppo delle applicazioni grafiche 3D per gli ambienti Web e broadcast.
Le specifiche definite in questa bozza formeranno le basi per l’implementazione commerciale di questo standard royalty free in vista della sottoposizione del sistema all’ISO.
X3D Interactive Profile è stato accettato da Motion Picture Experts Group, noto come MPEG, come base per uno standard 3D all’interno del sistema denominato MPEG-4.
Il sistema 3D è destinato a essere compatibile sia con apparecchiature non particolarmente potenti come cellulari e PDA, che con macchine con un superiore capacità di calcolo e memoria quali PC e console di gioco.

La redazione

Su Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.