Home » News » Mondo » Il Commissario UE Neelie Kroes: bisogna aggiornare le leggi sul diritto d’autore in Europa

Il Commissario UE Neelie Kroes: bisogna aggiornare le leggi sul diritto d’autore in Europa

Al 2012 Intellectual Property and Innovation Summit ospitato dal Consiglio di Lisbona, Neelie Kroes, vicepresidente della Commissione europea per l’Agenda Digitale, ha dato inizio al vertice con un keynote per l’innovazione nelle industrie creative.
La Kroes ha affermato che è necessario un cambiamento del diritto d’autore UE, nel momento in cui l’Europa non riesce a rispondere ai rapidi cambiamenti mondiali del mercato. “Ogni giorno non riusciamo a rispondere, stiamo perdendo. I consumatori perdono un accesso facile e legale per i loro prodotti preferiti. Il settore creativo ci rimette in nuovi mercati, innovazioni, nuove opportunità . Noi tutti perdiamo nuovi modi per condividere, riconoscere e apprezzare il nostro patrimonio culturale. E la nostra economia in generale perde la possibilità di una nuova crescita. Ancora oggi vediamo le conseguenze di tale perdita. Le iniziative che non possiamo cogliere. Le idee potenzialmente ad alta quota che si bloccano sulla pista. La gloria e i benefici per le società americane, non europee. E ogni giorno che passa ci mettiamo in una situazione ancora peggiore. Ho paura che l’Europa non può permetterselo, non in questo momento”.
Neelie Kroes ha detto che, anche se a livello nazionale si è registrato un certo numero di progressi verso questo cambiamento, “abbiamo bisogno di una soluzione comune europea, per evitare la frammentazione e per cogliere i benefici di un mercato unico digitale europeo.”
Ecco perché la Commissione Europea ha avviato un processo per valutare se e in che modo la direttiva del 2001 sull’armonizzazione del diritto d’autore debba essere adeguata.
Neelie Kroes ha concluso che solo tenendo conto degli interessi degli artisti, consumatori, imprese e ricercatori “ci si può adattare al futuro, e stimolare l’innovazione e la crescita”