Il Belgio si appresta ad adottare le Creative Commons

Il Centro di ricerca della Università di Namur, in Belgio, che si occupa dello studio della normativa in campo IT, ha posto in essere una collaborazione con Creative Commons per la realizzazione di un sistema di licenze di questo tipo.
Le due realtà stanno collaborando per rendere possibile l’applicazione delle licenze Creative Commons sulla base del diritto belga.
Sono stati elaborati due modelli provvisori di licenza uno in lingua francese e uno in lingua fiamminga.
Allo stato nove nazioni utilizzano licenze Creative Commons, mentre molte altre, come il Belgio, sono in una fase di elaborazione e adattamento delle suddette licenze alle previsioni normative nazionali.
La medesima fase di adattamento è stata avviata in questo periodo, fuori dal continente europeo, dal Sud Africa.

La redazione (Raimondo Bellantoni)

Su Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.