I numeri delle perdite subite a causa della pirateria cinematografica

Secondo lo studio pubblicato da Institute for Policy Innovation (IPI), la pirateria cinematografica costa molto alle major di Hollywood, in termini di posti di lavoro e diminuzione di profitti.
Questi i numeri:
– 141.030 posti di lavoro persi
– 5.5 miliardi di dollari di stipendi non versati ai lavoratori lost annual earnings among US workers
– 20.5 miliardi di dollari di profitti non realizzati
– 837 milioni di dollari di tasse non incassate dallo stato
“Le conseguenze peggiori gravano sui cittadini statunitensi” ha affermato Bartlett Cleland, direttore dell’istituto. Il report, intitolato “The True Cost of Motion Picture Piracy to the US Economy” è a cura di Stephen E. Siwek, esperto economista. L’analisi è la prima di una serie focalizzata sull’impatto economico che la pirateria ha nei confronti della proprietà intellettuale.
Il rapporto è disponibile nel nostro Centro Documentazione.

Su Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.