I Beatles perdono la causa contro Apple per l’utilizzo della mela

La corte londinese in primo grado ha riconosciuto ad Apple il diritto di usare il marchio con la mela sui lettori portatili iPod e nel negozio di musica online iTunes, da cui vengono scaricate oltre tre milioni di canzoni al giorno. Tale utilizzo era stato contestato dai Beatles tramite la loro società Apple Corps, i quali ritenevano che l’accordo raggiunto nel 1991 con la nota azienda di computer americana, la quale si era impegnata a mantersi fuori dal mercato musicale, fosse stato da questa violato.
Il giudice Edward Mann ha però considerato iTunes “un tipo di negozio elettronico”, che non ha nulla a che vedere con la creazione di musica. “Credo”, ha scritto nella sentenza, “che l’uso del marchio della mela sia onesto e ragionevole in relazione al servizio fornito, senza arrivare a suggerire in maniera indebita o irragionevole qualsiasi associazione con le opere creative stesse”.
Deluso il legale dei quattro baronetti: “con tutto rispetto, credo che il giudice abbia raggiunto la conclusione sbagliata. Ricorreremo in appello”. Steve Jobs invece spera di portare su iTunes le canzoni dei Beatles.
Apple Corps è stata inoltre condannata al pagamento delle spese legali, ammontanti a qualche milione di sterline.

Su Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.