Hilary Rosen abbandonerà la tenzone

Hilary Rosen, CEO di RIAA, ha deciso di rassegnare le dimissioni alla fine del 2003 dopo 17 anni di intense battaglie condotte in un periodo assolutamente critico per l’industria discografica.
Alla Rosen deve essere ascritta una delle più importanti vittorie almeno sul piano formale per il settore dell’entertainment, ovvero l’oscuramento di Napster.
Proprio sotto la direzione di Hilary Rosen la RIAA ha concentrato i propri sforzi per combattere il fenomeno della pirateria in Rete e ha cercato di fermare l’attività di siti similari a Napster quali KaZaa o Madster, con alterne fortune.
Il CEO di RIAA ha dichiarato di voler passare più tempo con la propria famiglia, cosa incompatibile con la frenetica attività in seno all’associazione.

La redazione (RB)

Su Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.