Harvard pensa a un accordo con Google per rendere disponibili sotto forma elettronica tutti i libri del mondo

L’Universita’ di Harvard sta pensando ad un accordo con Google Boooks per rendere disponibili sotto forma elettronica tutti i libri del mondo.
Nel 2005 Harvard aveva autorizzato la scannerizzazione di 40mila opere di dominio pubblico da parte di Google, ma nel 2008 aveva rinunciato al progetto ritenendo insufficienti i 125 milioni di dollari frutto dell’accordo tra il gruppo e la Authors Guild, la società USA degli autori letterari.
Ora si dicono pronti ad un accordo in caso di una proposta interessante.
Fonte: ANSA

Su Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.