Gabriel Garcia Marquez: persa la battaglia, vinta la guerra

Copie pirata di “Memories of My Melancholy Whores”, l’ultimo romanzo (il primo dato alle stampe da 10 anni a questa parte) del premio Nobel per la letteratura Gabriel Garcia Marquez, stavano già da tempo circolando per le strade della sua nativa Colombia. Per questo l’uscita dell’opera in lingua spagnola è stata anticipata di una settimana.
Comunque l’opera pubblicata ha subito mutamenti rispetto a quella piratata: l’autore ne ha infatti cambiato l’ultimo capitolo.
Va detto che, almeno stando alla casa editrice dell’artista ‘ Random House Mondadori ‘, Marquez avrebbe apportato questi cambiamenti non per contrastare la vendita illegale della sua opera, ma semplicemente per “motivi artistici”.
Una edizione internazionale dell’opera in questione non è ancora stata pubblicata, e non è tuttora chiaro come una copia della stessa sia potuta finire nelle mani sbagliate, ma l’America latina non è certo nuova a episodi di sottrazione e diffusione di opere protette da diritto d’autore.

La redazione (Alessandro di Francia)

Su Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.