Fiera del Libro di Francoforte: 350 editori presenti dal 10 al 14 ottobre al più importante appuntamento internazionale per lo scambio dei diritti

Saranno circa trecentocinquanta gli editori italiani presenti dal 10 al 14 ottobre al più importante appuntamento internazionale per lo scambio dei diritti, la Buchmesse di Francoforte. Si conferma così ancora una volta massiccia la presenza italiana alla Fiera internazionale del Libro di Francoforte, che per questa edizione 2007 attende oltre 7.200 espositori da 110 diversi Paesi che occuperanno i 171,790 metri quadrati della Fiera con oltre 390mila libri e con la Catalogna come ospite d’onore. Per i visitatori “specializzati” il tema centrale saranno i libri-audio.
Sarà il Sottosegretario al Ministero per i Beni e le Attività Culturali Danielle Mazzonis a rappresentare il Governo il 10 ottobre in questa 59ma edizione della Fiera nella cerimonia di inaugurazione del Padiglione Italiano: l’Italia sarà infatti presente istituzionalmente con un Punto Italia – 264 metri quadrati di spazio espositivo presente nel padiglione 5 (Halle 5.1 C902) organizzato come sempre da Istituto per il Commercio Estero (ICE) in collaborazione con l’Associazione Italiana Editori(AIE) – in cui verranno presentati ed esposti i 1550 titoli di 52 editori italiani.
Il programma – Il Punto Italia sarà inaugurato mercoledì, 10 ottobre, alle 10 dal Sottosegretario al Ministero per i Beni e le Attività Culturali Danielle Mazzonis, alla presenza del presidente dell’AIE Federico Motta, dell’Ambasciatore Italiano in Germania Antonio Puri Purini, del presidente dell’ICE Umberto Vattani, del console italiano a Francoforte Bernardo Carloni e dei principali editori italiani. Seguirà alle 11.30 l’incontro con la stampa presso la Room Europa 2 nel padiglione 4.0 della Buchmesse: questa sarà l’occasione per presentare cifre, tendenze e prospettive sullo stato dell’editoria in Italia. Interverranno il Sottosegretario Mazzonis e il presidente dell’AIE Federico Motta; porteranno il saluto l’Ambasciatore Puri Purini e il presidente dell’ICE Umberto Vattani.

Su Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.