Home » News » Mondo » Entrato in vigore il Trattato di Marrakech sui libri accessibili

Entrato in vigore il Trattato di Marrakech sui libri accessibili

Con la ratifica del Canada, ventesimo Paese ad aderire, lo scorso 30 settembre è entrato in vigore il Trattato di Marrakech, per la circolazione e la diffusione del libro accessibile prevede eccezioni importantissime al diritto d’autore a favore delle persone con disabilità e delle organizzazioni che li assistono, permettendo il libero scambio internazionale non commerciale di materiale librario protetto dal diritto d’autore, realizzabile in formati accessibili, quali Braille e audio, con grandi benefìci per milioni di persone con disabilità visiva, ma anche per persone dislessiche o con altre difficoltà di lettura.
Il Trattato di Marrakech per la circolazione e la diffusione del libro accessibile venne adottato in Marocco alla fine di giugno del 2013, in occasione della Conferenza Diplomatica dell’Organizzazione Mondiale per la Proprietà Intellettuale (OMPI), facendo segnare un importante passaggio nella ricerca di un equilibrio tra il diritto alla cultura accessibile e quello della proprietà intellettuale.

L’unione europea sta discutendo da diversi mesi se ratificare a nome dei paesi membri il trattato, senza giungere a una decisione per l’opposizione di alcuni paesi, fra cui l’Italia.