Home » News » Mondo » Ebay nel mirino delle case discografiche’

Ebay nel mirino delle case discografiche’

Pare che negli Stati Uniti Ebay, il notissimo sito di aste online, sia il prossimo obiettivo dell’industria musicale nella battaglia contro la pirateria in Internet.
Infatti Ebay è diventato una specie di paradiso per la vendita di bootleg di registrazioni non autorizzate in studio e dal vivo.
Non solo, coloro che propongono queste registrazioni offrono anche un servizio personalizzato di masterizzazione di CD: il vincitore dell’asta può scegliere quali delle sue canzoni preferite possano essere masterizzate in CD e spedite via posta.
Ebay riceve un pagamento per ciascuna asta andata a buon fine, basato su una percentuale sul prezzo di vendita, ma nessuna royalties è pagata agli artisti o alle etichette discografiche.
Sebbene Ebay rimuova le aste che violano i diritti d’autore, su segnalazione degli artisti o delle case discografiche, si rifiuta di istituire un monitoraggio per prevenire a monte la proposizione di aste che violino il copyright.
La redazione – Fonte: Mondaq.com

About Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.