E’ nato il Consorzio per lo standard DRM

Rightscom, società che svolge funzione di consulenza strategica relativamente ai diritti “digitali”, ha annunciato l’inizio del progetto 2RDD sponsorizzato da alcune aziende leader del settore della tecnologia digitale.
Tutto ciò fa seguito a una riunione formale tenutasi a luglio a fronte di una proposta da parte di MPEG. Il Rights Data Dictionary, se adottato da MPEG, potrebbe fornire una chiave fondamentale per l’elaborazione dell’architettura richiesta per lo sviluppo di uno standard di digital rights management (DRM).
Obiettivo centrale del progetto è sviluppare una struttura per un Rights Data Dictionary il cui obiettivo è incrementare l’interoperabilità nella distribuzione di contenuti digitali protetti.
Agli sponsor iniziali EDItEUR e l’International DOI Foundation (IDF) si affiancheranno all’interno del Consorzio Accenture, ContentGuard, Enpia Systems, Melodies and Memories Global), Motion Picture Association (MPA), Recording Industry Association of America (RIAA) e International Federation of the Phonographic Industry (IFPI).
L’RDD creeerà un terreno comune relativo alla terminologia e alla semantica dei diritti ‘digitali’ favorendo la circolazione di contenuti protetti.

La redazione – Fonte: Mi2N

Su Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.