E’ battaglia per il domain name di Al-Jazeera

Un dirigente di Al-Jazeera ha dichiarato a United Press International che l’emittente ha perso il primo round di una disputa avente per oggetto il nome a domino Aljazeera.net/com.
Il primo è il nome che individua il sito web della popolare televisione situata in Quatar e da anni testimone mediatico delle vicende medio orientali il secondo è il dominio utilizzato da AJ Publishing (con sede a Dubai e a Londra) per il proprio sito di informazione.
Secondo i legali dell’emittente che avevano dato il via all’azione legale si era di fronte a una chiara violazione di copyright da parte del sito di informazione arabo/londinese aggravata da un intento doloso di utilizzare l’omonimia per confondere il pubblico ottenere vantaggi in termini di diffusione dei contenuti e accesso al sito allo scopo di trarne profitto.
I convenuti sostenevano invece che il dominio fosse stato registrato a loro nome già nel lontano ’92 nel Regno Unito e che l’emittente avesse iniziato a utilizzare nome e logo stilizzato solo nel 2001 in un sito in cui peraltro la pagina principale è in arabo.
Inoltre AJ Publishing sosteneva che la citazione in giudizio fosse stata tardiva, avendo l’emittente atteso quattro anni nei quali, inoltre, i corrispondenti della televisione avevano utilizzato per le comunicazioni il dominio .com originando notevole confusione.
In ultimo l’azienda convenuta sosteneva inoltre di avere inserito un avvertimento agli utenti specificando che il sito non ha ‘nulla a che fare con la controversa emittente del Quatar’ manifestando quindi chiaramente l’intento di non ingenerare confusione nei lettori.
Satnam Matharu, capo dell’emittente ha recentemente comunicato che il primo round della battaglia legale è stato assegnato al sito londinese.
Il panel arbitrale ginevrino chiamato a pronunciarsi in materia, anche in considerazione della indeterminatezza del temine Jazeera, isola, che non consentirebbe un uso esclusivo dello stesso, ha deciso in modo avverso all’emittente.
Comunque il network televisivo ha comunicato che, con tutta probabilità , presenterà appello contro la decisione.

La redazione (Raimondo Bellantoni)

Su Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.