Home » News » Mondo » Diritto d’autore e paesi in via di sviluppo: la Nigeria si dota di una società di gestione collettiva e prepara la prima ripartizione dei proventi

Diritto d’autore e paesi in via di sviluppo: la Nigeria si dota di una società di gestione collettiva e prepara la prima ripartizione dei proventi

Martedì 13 dicembre, presso il Teatro Nazionale di Lagos, Nigeria, si terrà la prima Assemblea generale della Copyright Society of Nigeria (COSON), alla quale parteciperanno i cantautori, compositori, editori, produttori e artisti musicali provenienti da ogni parte del paese, dopo che il governo federale lo scorso anno ha concesso alla società di operare in via esclusiva sul territorio per la tutela delle opere musicali e dei fonogrammi.
Sarà anche l’occasione, come promesso a inizio anno da Coson, per la prima ripartizione generale dei proventi incassati dalla società nel primo anno di attività .
La decisione di tenere l’assemblea il 13 dicembre è stata presa dopo due riunioni del consiglio d’amministrazione della società tenutesi tra l’1 e l’8 novembre scorsi a Lagos. Alle riunioni hanno partecipato gli avvocati della società , i sindaci e i rappresentanti della Commissione nigeriana sul Copyright. I conti della società sono stati rivisti e approvati dal Consiglio, è stato approvata la data dell’assemblea ed è stato deciso che un minimo di 25 milioni di naira (pari a circa 117.000 euro), devono essere immediatamente ripartiti tra gli aventi diritto. I partecipanti all’assemblea riceveranno anche la relazione degli Amministratori, mentre i membri di Coson avranno l’opportunità di sottoporre ai raggi x le attività della società e prendere le decisioni per il suo futuro.
Il presidente di Coson, Tony Okoroji, ha dichiarato che “l’occasione è un evento storico e ogni membro della società dovrebbe cercare di essere presente. Ci sono molti che hanno pensato che in Nigeria non poteva esserci una gestione collettiva del diritto d’autore: dovrebbero venire al Teatro Nazionale il 13 dicembre e vederci al lavoro! La distribuzione di 25 milioni di naira in un solo giorno è un evento senza precedenti nella storia del diritto d’autore della Nigeria, ed è solo il primo passo. Io credo che se lavoriamo insieme in maniera costruttiva, abbiamo la capacità di fare dieci volte o anche cento volte tanto in un futuro vicinissimo. Una volta che i membri concordano lo schema di ripartizione, immediatamente avrà inizio il pagamento direttamente nel teatro”.
Secondo Okoroji la rapida crescita della Coson è stata resa possibile dal fatto che “ci siamo rifiutati di essere distratti o risucchiati dai soliti litigi che sono la rovina delle istituzioni più creative del settore industriale in Nigeria. Gli ostacoli sul nostro cammino sono moltissimi. La tentazione di perdere la concentrazione è enorme. La nostra passione e il nostro impegno per la causa ha comunque trionfato e l’industria della musica in Nigeria raccoglierà moltissimo dagli enormi investimenti che stiamo facendo in Coson. Continueremo ad attrarre cervelli di prima classe e dare il nostro staff la migliore formazione del mondo. Coson deve rimanere all’avanguardia dello sviluppo tecnologico nella gestione dei diritti d’autore nell’era digitale. Noi non rincorreremo il futuro. Il futuro ci troverà pronti”.

About Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.