DeLong, l’attuale assetto del copyright USA stimolo allo sviluppo

James V. DeLong, uno dei più accreditati esperti in ambito legale e intellettuale statunitense, ha affermato in un recente studio intitolato “Intellectual Property in the Internet Age: The Meaning of Eldred” che la recente sentenza della Corte Suprema relativa al caso Eldred ha sottolineato la necessità del copyright nella protezione degli interessi dei consumatori.
Il caso aveva come oggetto la costituzionalità del cosiddetto Sonny Bono Act avente per oggetto l’estensione dei termini di efficacia del copyright.
DeLong afferma che il diritto d’autore non crea un gioco a somma zero tra detentore dei diritti e consumatore, ma genera invece un circolo virtuoso in cui tutte le parti coinvolte ricevono un beneficio.
Lo studioso ha affermato che mantenere l’attuale assetto del copyright agisce come stimolo allo sviluppo di nuove produzioni ed è quindi un motore per lo sviluppo culturale della società .

La redazione

Su Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.