Deferiti alla Corte di Giustizia Europea otto Stati Membri dell’UE per mancato recepimento della Direttiva 98/44/CE

Otto Stati membri dell’UE (Austria, Belgio, Francia, Germania, Italia, Lussemburgo, Paesi Bassi e Svezia) sono stati deferiti alla Corte di Giustizia Europea dalla Commissione a causa della mancata attuazione, entro il 30 luglio 2000, della Direttiva 98/44/CE sulla protezione legale delle invenzioni biotecnologiche.
La Commissione è pervenuta a tale forte decisione per il seguente motivo: gli Stati menzionati hanno risposto in un modo giudicato inadeguato alla formale richiesta della Commissione (dicembre 2002) di recepire la Direttiva, richiesta accompagnata da vari tentativi d’intavolare una discussione con gli Stati medesimi sulle modalità di recepimento.
Gli Stati deferiti alla Corte, secondo la Commissione, sono rei di non aver rispettato l’obbligo, sancito dal Trattato UE, di attuare la Direttiva nei tempi prestabiliti.

Daniele Meneghin

Su Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.