Creative Commons: concorso musicale

Creative Commons, l’associazione che ha dato vita alle famose licenze ‘some rights reserved’, e Wired, una delle più popolari riviste musicali hanno deciso di dare vita a un concorso musicale denominato “The Fine Art of Sampling”.
Basandosi sui brani contenuti in un CD concessi dagli autori secondo le modalità previste dalle citate licenze, i partecipanti al concorso potranno utilizzare e rielaborare i suddetti brani e le opere così realizzate se risultanti tra le vincitrici saranno pubblicate da un nuovo gruppo Fine Arts Militia recentemente costituito da Chuck D. dei Public Enemy.
All’iniziativa hanno aderito numerosi artisti tra i quali i Bestie Boys, David Byrne, che hanno messo a disposizione i brani secondo quanto previsto dalla Creative Common License.

La redazione (Raimondo Bellantoni)

Su Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.