Crative Labs commissiona un’indagine sul futuro della teconolgia audio digitale

Creative Labs, il maggiore produttore mondiale di prodotti per il digital entertainment per personal computer e Internet, ha scelto Mori www.mori.com la più importante e autorevole società britannica specializzata in ricerche di mercato, per condurre un’ampia e approfondita indagine sulle tendenze emergenti nel campo delle tecnologie audio.
La ricerca, i cui risultati saranno disponibili a partire da febbraio 2001, sarà condotta a livello europeo, in particolare in Svezia, Germania, Paesi Bassi, Francia, Russia, Polonia, Italia, Spagna, Gran Bretagna e Portogallo.
L’indagine analizzerà l’approccio delle persone nei confronti delle varie forme di intrattenimento audio e degli strumenti utilizzati per reperire, memorizzare e riprodurre brani musicali. Considerata la notevole estensione e la portata della ricerca, la raccolta delle informazioni verrà condotta da Mori con la collaborazione di una rete di società locali indipendenti specializzate nel percepire le sfumature proprie di ciascun Paese. In Italia l’iniziativa vedrà la collaborazione di Doxa.
La decisione di intraprendere un’analisi su scala paneuropea fa seguito al successo di un’indagine simile condotta in Gran Bretagna nell’estate del 2000. Creative integrerà le informazioni raccolte sul mercato britannico con quelle degli altri nove Paesi interessati per produrre uno studio che contribuisca a identificare le esigenze e i desideri di tutti i consumatori europei in fatto di tecnologie di audio digitale.
“Quale società nota a livello globale per la capacità di innovazione e la leadership nel campo del digital entertainment, siamo ben consapevoli della necessità di dare ascolto ai consumatori”, ha commentato Riccardo de Rinaldini, European Marcoms Manager di Creative Labs Europe. “Ciascun Paese europeo possiede caratteristiche proprie e peculiarità specifiche e le nuove tecnologie, i nuovi stili di vita, il fattore costo e le preferenze locali stanno trasformando il mondo della musica. Il risultato della ricerca che abbiamo voluto condurre ci permetterà di conoscere le aspettative delle persone in fatto di musica digitale e il loro punto di vista sull’evoluzione futura di tale mercato”.
“e-Mori, la divisione di Mori specializzata in Internet e nei New Media, è estremamente lieta di essere stata scelta per questa iniziativa, indubbiamente la ricerca di mercato più vasta che abbia mai intrapreso”, ha spiegato Simon Duke, Project Director di Mori. “Prevediamo di intervistare circa 20.000 persone in dieci Paesi e i dati che raccoglieremo mostreranno sia gli aspetti comuni sia le differenze esistenti tra i diversi mercati locali in un’area di così forte sviluppo”.
I risultati completi dell’indagine saranno disponibili nel periodo febbraio/marzo 2001.
La redazione – Fonte: Marketpress.net

Su Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.