Copyright Office: al via le nuove tariffe

Il Copyright Office americano stabilisce nuove tariffe per i propri servizi. le tariffe, così come riviste, copriranno una parte significante dei costi sostenuti per la registrazione delle opere e per molti dei servizi forniti.
La tassa base di registrazione aumenterebbe da 30 centesimi a 45 centesimi. La proposta di aumentare la tassa sulla preregistrazine è stata eliminata, mentre quella relativa all’aumento per le registrazioni collettive o di fotografie è stata ridotta all’ammontare prevista per la tassa registrazione base.
I nuovi contributi verranno applicati dal 1 luglio 2006, a meno che il Congresso non approvi le proposte del Copyright Office, rese note in data 6 maggio 2006.

Su Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.