Contenuti creati dalla comunità : ebook sull’argomento pubblicato nel Web

Sul sito http://turre.com/images/stories/books/webkirja_koko_optimoitu2.pdf è possibile consultare un nuovo libro in formato elettronico dal titolo “Community created content: law business and policy”, realizzato da tre avvocati, Herkko Hietanen, Ville Oksanen, Mikko Và€limà€ki e pubblicato sotto licenza Creative Commons che ne autorizza la libera riproduzione, la distribuzione e l’esposizione, a condizione che sia riconosciuto il merito agli autori, che non venga utilizzato per scopi commerciali e che non subisca modifiche o alterazioni.
Lo scopo del testo è quello di affrontare gli aspetti legali di un fenomeno sempre più diffuso oggigiorno, ossia la possibilità offerta agli utenti del web di creare essi stessi i contenuti da pubblicare. L’avvento di Internet ha innovato quello che un tempo era il consumo passivo dei contenuti da parte degli utenti telematici: essi infatti diventano autori dei contenuti, li creano, li condividono, li mixano, mettendo a dura prova gli internet service provider.
Gli autori dell’opera in oggetto ritengono che il problema principale afferente la creazione di contenuti da parte della comunità , siano le regole di utilizzo dei contenuti stessi: tutti i contenuti creativi sono coperti da diritto d’autore e questo significa che in molti casi sono le regole del copyright a definire in che modo gli internet services providers possano utilizzare i contenuti inviati dagli utenti. Accanto alle tematiche riguardanti il copyright, la parte più corposa del libro tratta anche altri aspetti giuridici del fenomeno come la protezione dei dati e la responsabilità editoriale dei providers. La seconda parte del testo affronta l’argomento da una prospettiva più economica descrivendo casi di compagnie che, avvalendosi dei community created content, hanno creato dei veri e propri modelli di business.
Visto da una prospettiva principalmente giuridica, questo testo si presenta come un pratico ed utile riferimento relativo ad una materia delicata e complessa.

Stefania Baldazzi

Su Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.