Cina: Baidu colpevole di violazione di copyright

La Corte distrettuale di Haidian in Beijing ha ritenuto responsabile di violazione di copyright il motore di ricerca Baidu.
La Corte ha ordinato a Baidu di risarcire i danni a Youku Tudou (un sito di streaming video) a causa dello streaming di vari spettacoli televisivi cinesi per i quali Youku detiene i diritti esclusivi per la trasmissione on-line.
Questa sentenza è parte di una causa intentata da Youku, Sohu Video, Tencent Video, LeTV, LeTV Films, MPAA, Wanda Films, Enlight Media e CODA, dove le citate società hanno richiesto un risarcimento per 49 milioni di dollari a Baidu e QVOD (quest’ultima fornisce una app per guardare video on-line).
Youku ha commentato la sentenza lamentandosi dell’ammontare del risarcimento, ritenuto non soddisfacente, ma esprimento soddisfazione per il fatto che il giudice abbia confermato che Baidu ha violato i diritti d’autore di Youku.

Su Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.