Case cinematografiche e aziende di produzione di elettronica di consumo vicine a un accordo

Gli Studios di Hollywood e le aziende produttrici di elettronica di consumo sono vicine alla stipulazione di un accordo che consentirà alla programmazione della TV digitale di essere protetta dalla eventualità di essere colpita da fenomeni di pirateria come la illecita distribuzione dei contenuti attraverso la Rete.
Sembra che un buon numero di produttori sia concorde nell’affermare che la TV digitale, gli apparecchi per la registrazione in formato DVD e altri tipi di apparecchi dovrebbero essere dotati di un dispositivo in grado di riconoscere un segno distintivo denominato “broadcast flag”,
Tale codice che consentirebbe agli utenti di fare copie personali, ma al tempo stesso evitare che dette copie possano essere distribuite on line.
Produttori e media riuniti in un gruppo di discussione denominato Broadcast Protection Discussion Group potrebbero quindi raggiungere un accordo che soddisfi entrambe le parti.

La redazione

Su Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.