Home » News » Mondo » Canada: si ribadisce la necessità di adeguare le leggi sul diritto d’autore

Canada: si ribadisce la necessità di adeguare le leggi sul diritto d’autore

Il Governo Canadese deve approvare le leggi di attuazione dei Trattati WIPO, ha affermato il Dr. Michael Einthorn nella sua relazione “Problemi canadesi: DRM, tutela all’accesso e libero mercato”, pubblicata presso la Fondazione Progress & Freedom. Einthorn ha sottolineato la mancanza disposizioni normative nella legge canadese circa le misure tecnologiche di protezione – di vitale importanza economica – che sarebbe necessario introdurre per conformarsi ai trattati WIPO.
Per dimostrare quanto dannosa sia per l’economia del Paese la mancanza di una disciplina normativa sul punto, Einthorn ha esposto delle recenti statistiche sul fenomeno del file-sharing in Canada. Il 37% dei canadesi ammette di scaricare musica attraverso i software di file-sharing, contro il 18% degli statunitensi. Inoltre, avvalendosi dei dati forniti dalla Organizzazione per lo sviluppo e la cooperazione economica (OECD), ha dimostrato l’esistenza di una correlazione tra il calo nelle vendite di CD e la introduzione delle reti a banda larga, che consente il download a maggiori velocità .
“Le misure tecnologiche di protezione sono un rimedio legale contro la distribuzione non autorizzata e la riproduzione di opere e costituiscono un incentivo per gli autori”, ha affermato Einthorn. La loro disciplina a livello normativo faciliterebbe l’aggiornamento dei servizi digitali e comporterebbe di conseguenza una maggiore competitività sul mercato. I piccoli utilizzatori di servizi digitali potrebbero scegliere tra servizi più efficienti e diversificati”, ha continuato Einthorn, “poiché la disciplina normativa delle misure tecnologiche di protezione ostacolerebbe la dannosa “riorganizzazione” dei servizi “a basso costo” – per esempio, le notizie in anteprima o le offerte a tempo limitato – in versioni “deluxe” e la loro messa a disposizione anche agli utilizzatori che preferiscono prodotti più sofisticati e che pur di averli sarebbero disposti a comprare anche a prezzi più alti”.
L’introduzione di una disciplina normativa sulle misure tecnologiche di protezione, secondo Einthorn, rassicurerebbe i produttori e li stimolerebbe a diversificare maggiormente i prodotti, con un beneficio economico generalizzato.

About Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.