BMI prevede incassi per 600 milioni di dollari dalle suonerie

BMI, nella presentazione annuale delle proiezioni di vendita delle suonerie, ha previsto che il mercato toccherà nel 2006 la quota di 600 milioni di dollari, ben al di sopra dei 500 del 2005, dei 245 del 2004 e dei 68 del 2003
Le stime sono basate sulle oltre 360 milioni di transazioni individuali analizzate dall’organizzazione americana nei due anni precedenti. BMI infatti traccia le vendite di oltre 325 negozi online negli Stati Uniti.
“Vediamo il mercato maturo nel 2006 con una crescita alimentata dal’harware mobile e dalle aggressive politiche di vendita dei gestori telefonici” ha dichiarato Richard Colon, Vice presidente di BMI (Business Developement). “Crediamo che il mercato crescerà del 20% solo nel 2006. Vediamo anche un incremento per i ring back tone, che è ancora in una fase iniziale negli USA. Altre revenues verranno dagli abbonamenti ai servizi musicali, che sono stati appena presentati al pubblico.”
Il database di suonerie di BMI è forse il più grande del mondo. BMI usa i dati che colleziona per distribuire le royalties ai propri associati autori compositori ed editori musicali.

La redazione

Su Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.