Battaglia in Giappone per la cosiddetta ‘iPod tax’

Il Governo giapponese sta considerando l’idea di operare un emendamento della legge in materia di copyright che prevede l’istituzione di una imposizione fiscale sui lettori digitali di brani musicali quali i lettori MP3 tra i quali iPod è allo stato il prodotto di maggior successo.
Sembra però che le accese polemiche sorte in seguito all’annuncio della possibilità di introdurre la predetta imposizione stiano facendo diminuire la possibilità di un emendamento in tal senso.
Il compenso è già previsto in Giappone per altre tipologie di prodotto come, a titolo di esempio il mini-disk o i masterizzatori, nell’ordine del 3% del prezzo al pubblico.
Secondo quanto dichiarato da Toru Takeda, un funzionario della Cultural Agency giapponese il panel di discussione composto da studiosi e rappresentanti delle differenti componenti interessate dal progetto di emendamento (consumatori, aventi diritto, case produttrici di apparecchiature elettroniche) è pesantemente diviso e difficilmente perverrà a una decisone entro il termine stabilito per il prossimo dicembre.

La redazione (Raimondo Bellantoni)

Su Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.