Backstreet Boys subiscono una azione legale per violazione di copyright

Tommy Smith, tastierista che in passato aveva collaborato alle realizzazione di alcune produzioni discografiche dei Backstreet Boys, ha citato in giudizio i membri della band e la società editrice Zomba Enterprise.
L’accusa è quella di essere venuti meno a quanto stabilito con Smith, e cioè il riconoscimento dello status di coautore di due canzoni di successo del gruppo tratte dall’album “Black & Blue”: “The Answer to Our Life” and “Time”, alla cui composizione Smith sostiene di avere contribuito in modo sostanziale.
Secondo Gerald Weiner, legale dell’attore, il tastierista avrebbe sofferto, in seguito alla mancata corresponsione dei diritti spettanti, di danni per una cifra superiore al milione di dollari.

La redazione

Su Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.