Australia: maggiore protezione per la cultura dei nativi

Il governo australiano ha deciso di offrire nuovi strumenti normativi per la protezione del patrimonio culturale aborigeno. L’annuncio è stato fatto dal Ministro delle Comunicazioni Richard Alston.
La nuova legge prevede infatti la creazione di un copyright che consenta alle comunità autoctone di poter adire le vie legali nel caso in cui le leggende e le storie proprie delle stesse vengano distorte, utilizzate in modo non lecito, o vengano sfruttate per fini impropri, anche nel caso in cui l’autore sia morto o non reperibile.
La nuova normativa crea quindi una classe di diritti collettivi per le comunità aborigene permettendo alle stesse di poter agire per la difesa dei diritti morali legati alle creazioni culturali anche in assenza di un autore individuato o incìdividuabile.

La redazione (RB)

Su Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.