Home » News » Mondo » Australia: ARIA approva l’azione del Governo contro la pirateria

Australia: ARIA approva l’azione del Governo contro la pirateria

Australian recording industry association (ARIA) ha dato il benvenuto alle nuove misure proposte dal Governo Federale per combattere il crescente fenomeno della pirateria musicale, compreso il progetto di dare maggior potere alle Corti per inasprire il trattamento sanzionatorio.
Stephen Peach, CEO di ARIA, ha dichiarato: “queste misure sono un passo importante per garantire i mezzi di sostentamento a chi ha dedicato la vita al far musica. Sono un messaggio forte, teso a sottolineare che scaricare illecitamente musica e poi distribuirla è contro la legge”.
Il Governo ha annunciato che introdurrà un’eccezione per permettere di realizzare copie di registrazioni sonore, circoscritta a casi limitati, sull’iPod o su altri riproduttori MP3. Mr. Peach ha commentato precisando però che appunto si deve trattare di una eccezione. ARIA non è affatto contraria alla copia privata per uso personale effettuata a partire da un CD legalmente acquistato, però ritiene che l’introduzione di una norma specifica sul punto non sarebbe necessaria, poiché “nessuno ha mai intrapreso un azione legale per l’utilizzo personale di un CD regolarmente comprato”. Inoltre, ARIA è dell’opinione che questa disposizione possa non essere intesa correttamente e generare confusione.
Peach ha inoltre osservato che nessuno degli emendamenti proposti avrà l’effetto di legittimare né la riproduzione di CD per la distribuzione a soggetti diversi dal legittimo proprietario, né tantomeno il downloading illecito tramite Internet, indipendentemente dal fatto che questo avvenga per uso personale o meno.
ARIA si è dichiarata invece disposta a collaborare in maniera costruttiva con il Governo per il sostegno ai servizi musicali on-line a pagamento, come iTunes e Big Pond Music, che già oggi permettono la realizzazione di un certo numero di registrazioni di quanto legalmente acquistato.

About Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.