Aumenta il numero degli utenti che scaricano musica a pagamento sul Web

L’ascesa del numero degli utenti che, negli Stati Uniti, lecitamente scaricano musica in Rete, è emerso da una ricerca denominata TEMPO.
L’analisi ha evidenziato il considerevole aumento dei consumatori che acquistano musica dalla Rete e che acquistano lettori MP3 per ascoltarla.
La ricerca aggiornata al luglio di quest’anno ha rivelato che il 35% degli americani sopra i 12 anni che abitualmente scaricano contenuti dalla Rete, hanno pagato per poter accedere ad alcuni contenuti musicali, con un incremento del 150% rispetto a quanto rilevato nel dicembre del 2003.
Secondo Matt Kleinschmit che ha condotto la ricerca l’aumento è da iscriversi da un lato al proliferare dell’offerta di musica a pagamento in Rete e, dall’altro, alle azioni legali messe in atto da RIAA.

La redazione (Raimondo Bellantoni)

Su Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.