Home » News » Mondo » Arrestato negli Stati Uniti un programmatore russo per violazione del copyright

Arrestato negli Stati Uniti un programmatore russo per violazione del copyright

Il ventisettenne russo Dmitri Sklyarov è stato arrestato a Las Vegas lo scorso lunedì mattina, prima di poter partecipare a una grande convention di hackers sulla decifratura del software utilizzato per proteggere gli e-book.
L’accusa è di traffico di software per la sprotezione di materiale protetto da copyright. Sklyarov rischia cinque anni di carcere e una multa di 500.000 dollari.
Questa è una delle prime volte che viene utilizzata la legge americana federale del 1998 per la protezione del copyright delle opere digitali.
Sklyarov, impiegato presso una piccola casa produttrice di software di Mosca, ElcomSoft, è uno degli autori di un software distribuito dallo scorso mese di giugno che aggira la protezione del software Adobe eBook Reader, convertendo i libri cifrati in file sprotetti, che possono essere liberamente ridistribuiti.
Nelle ultime settimane Adobe ha esercitato forti pressioni su ElcomSoft, addirittura incontrando lo scorso 26 giugno l’ F.B.I. per discutere sull’impatto del software di ElcomSoft sul proprio business.
Come risultato, ElcomSoft ha cessato di vendere il software Advanced eBook Processor, che costava 100 dollari, e ha messo a disposizione gratutitamente una versione dimostrativa dello stesso.
Sebbene Sklyarov sia cittadino russo ed ElcomSoft sia una società di Mosca, la vendita del prodotto è avvenuta anche negli Stati Uniti attraverso una società chiamata Register Now: ciò dovrebbe determinare la competenza territoriale a favore degli Stati Uniti.
Ha sorpreso invece l’incriminazione di un dipendente della società , piuttosto che del presidente della stessa.

La redazione – Fonte: NY Times

About Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.