Annunciate le licenze Creative Commons per l’Australia

In occasione di una conferenza tenutasi presso la Queensland University of Technology di Brisbane è stata presentata la versione australiana delle Creative Commons, il sistema di licenze aperte ideato tra gli altri da Lawrence Lessig, attualmente professore a Stanford e presidente di Creative Commons, l’organizzazione no-profit che promuove il progetto.
Come noto Creative Commons fornisce un sistema di licenze e di strumenti ad esse collegati per consentire agli autori di regolare facilmente i propri diritti sull’opera creata e di permetterne la condivisione attraverso alcuni semplici passaggi che non richiedono specifiche conoscenze in materia di diritto d’autore. L’adozione di questo tipo di licenze rende inoltre più agevole per i fruitori di un’opera sapere chi è il titolare dei diritti e quali sono le modalità di utilizzo che questi ha concesso attraverso la licenza.
Il progetto, nato in ambito statunitense, è stato adottato in numerose nazioni, tra le quali figura anche l’Italia.
La versione australiana del progetto giunge dopo un anno di lavoro di traduzione ed adattamento delle licenze esistenti, al fine di renderle applicabili nel sistema giuridico locale.

La redazione (Marco Bertani)

Su Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.