Ancora dispute sul nome di Mandela

E’ ancora aperta battaglia tra l’ex presidente Nelson Mandela e Ismail Ayob, un tempo consigliere e portavoce del leader sudafricano.
Secondo un documento depositato all’Alta Corte di Johannesburg, presso la quale si sta svolgendo la battaglia legale, Mandela avrebbe ceduto a Ayob, o meglio alla azienda di proprietà dello stesso Ayob, denominata Tinancier, il copyright relativo alle proprie opere e l’utilizzazione del proprio nome.
In una dichiarazione giurata il leader della lotta all’apartheid ha denunciato che mai avrebbe mai firmato tale documento se fosse stato realmente cosciente del contenuto dello stesso e che quindi la firma è stata il frutto di un raggiro operato dall’ex uomo di fiducia.
Il documento alla base della disputa prevede la cessione dei diritti relativi ai nomi “Nelson Rolilahla Mandela”, “Nelson Mandela”, “Mandela”, “NRM”,
“NM” e “Madiba” a Tinancier Investments detenuta totalmente da Ayob.

La redazione (Raimondo Bellantoni)

Su Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.