Accordo raggiunto tra Dipartimento di Giustizia USA e Microsoft

Il Dipartimento di Giustizia USA e Microsoft hanno raggiunto un accordo relativamente alla causa per la violazione della Legge Antitrust.
L’accordo impone un’ampia serie di restrizioni volte non solo a porre fine alle violazioni perpetrate da Microsoft, ma anche a prevenirne futuri comportamenti anticoncorrenziali e ripristinare la competizione nel mercato dei software.
L’accordo, che dovrebbe poi sfociare nel giudizio finale, intende realizzare le seguenti condizioni:
a) creare l’opportunità per i vendor di software indipendente di sviluppare prodotti in grado di competere con quelli Microsoft “middleware”;
b) dare ai produttori di computer la possibilità di dotarli di software alternativi a Microsoft e utilizzarli con i sistemi operativi della casa di Redmond;
c) prevenire forme di ritorsione contro produttori di computer, sviluppatori di software, o altri operatori del settore che decidano di utilizzare o sviluppare prodotti “middleware” alternativi a quelli Microsoft;
d) assicurare la piena conformità delle azioni a quanto previsto nel Giudizio Finale proposto, raggiungendo una rapida risoluzione dei problemi di natura tecnica da affrontare.

La redazione

Su Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.