321 Studios perde la causa, e propone un nuovo software

321 Studios ha perso una causa intentata dagli studi cinematografici di Hollywood. La compagnia era stata citata per aver immesso sul mercato un software che permetteva di duplicare DVD per mantenere intatto l’originale e sfruttare la copia. Il giudice Susan Illston, si legge in un comunicato della compagnia, ha considerato il software una violazione del 1998 Digital Millennium Copyright Act, la convenzione che protegge i diritti delle produzioni audio e video digitali. 321 Studios ha comunque reso noto che ricorrera’ in appello. La sentenza è disponibile nel nostro Centro Documentazione.
Nonostante ciò, 321 Srudios prosegue nella propria attività di elaborazione e commercializzazione di programmi realizzando un nuovo software indirizzato al mercato dei videogame.
Games X Copy, questo il nome del programma, consente di effettuare copie dei giochi per PC su CD DVD o sugli stessi hard disk dei computer.
Il programma è stato descritto come estremamente semplice e intuitivi e indicato quindi anche per gli utenti meno esperti.
Julia Bishop-Cross, portavoce della azienda, si è detta ottimista rispetto al rischio di azioni legali contro 321 Studios come avvenuto nel caso del programma per la masterizzazione dei DVD in quanto ritiene che l’orientamento giurisprudenziale nei confronti dei videogame, assimilati ai software, propenda per la possibilità di effettuare una copia di sicurezza.

La redazione (Raimondo Bellantoni)

Su Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.