Home » News » Marchi e brevetti » AT&T accusa Microsoft di violazione di brevetto

AT&T accusa Microsoft di violazione di brevetto

Il gigante americano della telefonia e della TV via cavo AT&T ha iniziato una causa contro Microsoft, accusata di aver integrato in Windows 2000 una tecnologia di compressione voce brevettata da AT&T. La tecnologia codifica e decodifica segnali vocali, permettendo ai files sonori, come quelli utilizzati nei messaggi vocali e nella video conferenza, di essere compressi, per essere trasmessi più velocemente in Internet e memorizzati più facilmente su Hard Disk.
AT&T, che ha ottenuto il brevetto nel 1988, sostiene di essere stata ‘danneggiata e irreparabilmente offesa dalla violazione di Microsoft’.
La redazione – Fonte: IPR Helpdesk

About Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.