World Book Capital, al via il 23 aprile

Due capitali mondiali per libro, Torino e Roma. L’Unesco ha assegnato alle due città il titolo di World Book Capital. L’inaugurazione di questo evento sarà il 23 aprile, data che coincide con la giornata del diritto d’autore, ma centinaia di iniziative si svilupperanno nel corso di un intero anno, come ha annunciato Gianni Borgna, assessore alle politiche culturali del Comune di Roma oggi, nel corso della presentazione dell’evento.
Per Giulia Rodano, assessore alla Cultura per Regione Lazio si tratta di “un’ occasione per evidenziare la necessità di valorizzare il libro e la carenza delle librerie”.
Daniela Monteforte, assessore alle politiche scolastiche alla Provincia ha ricordato l’importanza delle biblioteche, 22 provinciali, che si attiveranno per celebrare l’evento in 27 comuni.
Nella capitale, il 23 aprile è prevista la nascita della Biblioteca europea e una maratona di letture e musiche che si svolgeranno in vari luoghi,al Globe Theatre di Villa Borghese, ai Musei capitolini, a Palazzo Braschi. Sarà inoltre riaperta, in questa occasione, la Casa delle letterature con una mostra fotografica e un libro dedicati ai 7 luoghi della lettura nella capitale.
Per quanto riguarda il capoluogo piemontese, l’inaugurazione al Palasport Olimpico legherà il tema del libro a quello della musica con il concerto dei torinesi Subsonica. La serata, intitolata “Volumi all’ idrogeno”, sarà completamente gratuita. Sul palco, oltre ai Subsonica ci saranno gli Africa Unite, Linea77, Marlene Kuntz, Mau Mau, Perturbazione, Lalli e Gatto Ciliegia in un grande happening in cui i gruppi, interagendo tra loro, daranno vita anche ad inediti omaggi letterari in chiave musicale. Il titolo della serata, “Volumi all’ idrogeno” è ispirato al romanzo di Allen Ginsberg “Juke box all’ Idrogeno”, ma si riferisce anche al reale utilizzo di generatori ad idrogeno (pensati e realizzati proprio nella città olimpica) che alimenteranno parte della struttura scenica.
http://www.torinoromacapitalelibro.it/tc/

La redazione

Su Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.