SIAE: firmato l’accordo con la rete dei Mandatari

Il 29 dicembre scorso, presso la Direzione Generale della SIAE a Roma, si è tenuta, alla presenza del Direttore Generale, Gaetano Blandini, del Direttore delle Relazioni Industriali e Formazione, Gianfranco Cerasoli, e delle Organizzazioni Sindacali dei Mandatari nelle persone di Egisto Antonio Tedeschini, Gian Mario Molinari, Sergio Pugliese (SNAAM Felsa-CISL), Danilo Piergiovanni (UGL Comunicazione), Salvatore Leone e Massimiliano Morico (ASAS), la riunione finalizzata alla sottoscrizione del Protocollo d’intesa contenente i criteri generali di modifica dei contratti degli Agenti.
Constatata la disponibilità a cooperare in vista del comune obiettivo di riequilibrare la gestione economico-finanziaria della Società , come previsto dal d.P.R. del 9 marzo 2011, anche attraverso politiche di contenimento dei costi e di incremento degli incassi, le parti hanno convenuto di ribadire nel documento il carattere strategico del ruolo svolto dai Mandatari sul territorio, confermando l’attuale rete di mandatari con salvaguardia delle posizioni lavorative e scongiurando, pertanto, la paventata riduzione di un terzo delle agenzie mandatarie.
Sotto il profilo economico, in relazione alla previsione contenuta nel bilancio preventivo relativo all’esercizio 2012 di soppressione dell’istituto dell’indennità di fine mandato nella misura di ‚¬3.600.000,00, si è stabilito di ridurre tale importo a ‚¬ 3.000.000,00.
Nel recepire tale orientamento emerso nel corso della discussione, il Protocollo d’intesa prevede la conferma del mandato a tempo indeterminato ( la SIAE aveva chiesto di poter conferire mandati a tempo determinato) fino al 65esimo anno di età del mandatario, con possibilità di deroga sino al 67esimo anno per periodi semestrali, nonché il mantenimento dell’indennità di fine mandato che, fermi restando i diritti già maturati, viene portata al 42,5% della mensilità media per ogni anno (o frazione) di durata del mandato.
Per quanto concerne la remunerazione dei manadatari, è stabilita una riduzione delle provvigioni espresse in valori percentuali dello 0,40% (e non dello 0,50% come previsto nella prima bozza di accordo), nonché del 6% per i compensi solamente relativi al servizio erario corrispettivi determinati in valore assoluto.
Vengono così esclusi dalla riduzione la voce diritti di segreteria (quota mandatari relativa all’esercizio 2010 pari a ‚¬ 2.011.800,00), le rilevazioni musicali (quota mandatari relativa all’esercizio 2010 pari a ‚¬ 390.00000), i processi verbali erariali e i compensi per i servizi AAMS (Amministrazione Autonoma dei Monopoli di Stato) e UNIDIM (l’associazione che raggruppa la quasi totalità delle industrie cinematografiche).
Infine, viene prevista la possibilità per SIAE di affidare ai Mandatari, previa loro disponibilità e non per mero obbligo, l’attività di accertamento in mancanza o in carenza nei Punti di Ruolo SIAE.
In ogni caso, l’azienda ha offerto la propria disponibilità a ridiscutere le condizioni economiche (piano strategico relativo al periodo 2011-2014), una volta superata l’attuale fase di difficoltà economico-finanziaria.
Sotto il profilo organizzativo, le parti hanno convenuto di costituire un tavolo paritetico, denominato Gruppo di Lavoro, il cui obiettivo si sostanzia, tra l’altro, ne:
1) l’elaborazione di criteri e linee guida per la costituzione, la modifica e la soppressione delle c.dd. “Isole”;
2) l’elaborazione di uno schema organizzativo, che vede coinvolti direttamente i Mandatari, finalizzato al recupero dell’evasione sul territorio, con relativo compenso;
3) la predisposizione di uno schema d’incentivi basato sul premio di produzione stimato in termini percentuali sul recupero dell’evasione del diritto d’autore sul territorio e sull’attività svolta;
4) l’individuazione di criteri e linee guida per disciplinare, da un lato, le penalizzazioni per mancato raggiungimento degli obiettivi e, dall’altro, il sistema dell’avocazione di attività di spettacolo e di
intrattenimento, nonché la facoltà di accentramento di servizi aventi carattere omogeneo ed interessanti una pluralità di circoscrizioni.
Il Gruppo di Lavoro, che inizierà i propri lavori il 18 gennaio 2011, si occuperà anche delle modalità di miglioramento dello sportello unico S.U.N., formulando, entro trenta giorni, le proposte che dovranno essere sottoposte all’azienda per l’approvazione.
Il protocollo d’intesa prevede inoltre che SIAE continui a garantire i collegamenti “adsl” senza alcun costo per i Mandatari e predisponga un idoneo piano di aggiornamento e formazione degli stessi, i quali saranno coinvolti, anche in qualità di docenti, nell’attività didattica.
In defintiva, l’accordo raggiunto rappresenta un momento assai significativo nel fondamentale processo di riqualificazione della professione del Mandatario, la cui realizzazione è stata resa possibile dalla disponibilità delle parti a collaborare ai fini dell’avanzamento del processo volto a realizzare, in tempi rapidi, un effettivo e duraturo rilancio della SIAE.

Su Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.