Separare cavi da contenuti

“Separare cavi da contenuti”, questo è il parere del presidente dei discografici di FIMI, Enzo Mazza, a margine della relazione annuale del Presidente dell’Autorità per le Tlc, Corrado Calabrò.
“Per un mercato sano dei contenuti digitali,quali la musica, che oggi cresce con tassi a tre cifre, si dovrebbe separare l’offerta di contenuti dall’offerta delle connessioni. Non si può pensare che chi ti vende il cavo ti venda anche il contenuto, ciò strozza il mercato e soprattutto i fornitori di contenuti. Invitiamo l’Autorità a riflettere anche su questo punto’.

Su Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.