Seminario a Firenze sull’accesso aperto alla scienza e la proprietà intellettuale

Si terrà a Firenze presso ITTIG/CNR, in Via de’ Barucci, 20, Aula telematica (1° piano), il prossimo 24 settembre 2010 alle ore 10:30 il seminario “L’Accesso Aperto alla Scienza e la Proprietà Intellettuale. Incentivi, principi, regole e modelli” tenuto da Roberto Caso, della Facoltà di Giurisprudenza dell’Università di Trento.
Facendo leva sul metodo interdisciplinare di Law and Technology, il seminario si propone di offrire una panoramica sugli attuali scenari e sulle tendenze evolutive del fenomeno dell’Open Access (Accesso Aperto) ai risultati della scienza. La rivoluzione delle tecnologie digitali muta radicalmente l’economia (il sistema degli incentivi) e il diritto (i principi e le regole) deputati a governare la produzione e la diffusione della conoscenza scientifica. La prima parte del seminario sarà dedicata a ricostruire il quadro giureconomico di riferimento. In particolare, verrà analizzata l’interazione tra Accesso Aperto e Proprietà Intellettuale.
Nella seconda parte si passeranno in rassegna alcuni modelli e alcune esperienze applicative straniere ed italiane (ad es., l’esperienza dell’Università di Trento). Più in dettaglio, si effettuerà una ricognizione degli strumenti di gestione dell’Accesso Aperto: norme sulla proprietà intellettuale, policies e contratti.
Roberto Caso è Professore associato di Diritto Privato Comparato presso il Dipartimento di Scienze Giuridiche e la Facoltà di Giurisprudenza dell’Università di Trento, dove insegna Diritto Privato dell’Informatica e Diritto Comparato della Proprietà Intellettuale.
E’ autore di numerosi volumi e saggi nelle materie della Proprietà Intellettuale, del Diritto dei Contratti, e della Privacy.
A causa della limitata capienza dell’aula si prega di voler confermare la propria presenza inviando una email a [email protected] o telefonando allo 05543.99.664 entro il 22 settembre.

Su Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.