S.I.A.E.: prima Giornata di studio sul diritto di seguito

Da qualche settimana sono entrate in vigore in Italia le nuove norme sul “diritto di seguito” (droit de suite), il diritto riconosciuto all’autore di opere delle arti figurative (pittore, scultore, fotografo, ecc.) e di manoscritti di percepire una percentuale sul prezzo di vendita degli originali e delle copie prodotte in numero limitato delle proprie opere, in occasione delle vendite successive alla prima.
S.I.A.E., investita dalla legge del compito di incassare i diritti e di corrisponderli agli artisti, si è subito attivata per la concreta attuazione della norma.
Allo scopo di esaminare la disciplina sotto vari profili (giuridico, fiscale, amministrativo, ecc.), il presidente della S.I.A.E. Giorgio Assumma ha promosso oggi una Giornata di studio sul “diritto di seguito”, che si svolge presso la prestigiosa sede della Biblioteca e Raccolta Teatrale del Burcardo, ed alla quale partecipano esponenti altamente qualificati competenti in materia.
Si tratta di un appuntamento particolarmente importante per affrontare un tema di stretta attualità nell’ambito della proprietà intellettuale, con importanti risvolti non solo italiani, ma anche internazionali.

Su Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.