S.I.A.E.: online la banca dati delle opere musicali tutelate

Da ieri è attivo, sul sito Internet della Siae, il servizio di consultazione on line delle opere musicali tutelate dalla Società , comprese le opere straniere amministrate in Italia.
La banca dati, continuamente aggiornata, può essere consultata da chiunque, previa accettazione delle condizioni di utilizzo. I dati presenti sono stati forniti alla Siae dai propri associati e mandanti e dalle Società di autori straniere e costituiscono un immenso archivio sulla produzione musicale contemporanea. I criteri di ricerca permettono di individuare i brani in base al titolo, anche incompleto, e ai nominativi degli aventi diritto: compositori della musica, autori del testo, editori. Come risultato della ricerca viene visualizzata una schermata che riepiloga i dati disponibili, fra cui anche i codici internazionali ISWC e IPI.
Sarà più semplice, grazie alla consultazione on line, reperire le informazioni utili ad individuare correttamente gli aventi diritto di un brano musicale per facilitare gli addetti ai lavori (per esempio per la compilazione dei programmi musicali per gli utilizzatori del repertorio Siae) o a scopo puramente documentario.
Per gli associati Siae è invece già stato attivato un servizio, fruibile tramite l’iscrizione al Portale Associati, in cui sono presenti maggiori dettagli e, per quanto riguarda la propria posizione individuale, le quote di proprietà delle opere e i relativi incassi per diritti d’autore.
L’accesso alla banca dati è al seguente link:
http://www.siae.it/UtilizzaOpere.asp?link_page=Utilizzatori_RicercaOpereMusicali.htm&open_menu=yes

Su Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.