Home » News » Attualità » S.I.A.E.: atteso oggi il parere della Camera sulla nomina di Migliacci

S.I.A.E.: atteso oggi il parere della Camera sulla nomina di Migliacci

La Commissione Cultura della Camera si riunisce oggi e darà la propria valutazione sulla proposta di nomina di Franco Migliacci a presidente della S.I.A.E. (nomina n. 70 – Rel. Carlucci).
L’esame è iniziato nella seduta di ieri. Ne riportiamo i verbali:

Proposta di nomina di Franco Migliacci a presidente della SIAE.
Nomina n. 70.
(Esame e rinvio).

La Commissione inizia l’esame.

Gabriella CARLUCCI (FI), relatore, illustrando il documento in titolo, osserva che la disciplina relativa alla Società italiana autori ed editori, nata nel 1882, è contenuta nella legge n. 633 del 1941, che ne definisce la natura di ente pubblico, e le riconosce, in via esclusiva, l’attività di intermediazione per l’esercizio dei diritti di pubblica rappresentazione, esecuzione, registrazione e radiodiffusione di opere teatrali, musicali e letterarie.
Osserva inoltre che il decreto legislativo n. 419, approvato il 29 ottobre del 1999, definisce oggi la Società italiana autori ed editori come ente pubblico a base associativa. L’ordinamento fondamentale della Società è il nuovo statuto, approvato definitivamente il 3 dicembre 2002. Osserva altresì che la SIAE è sottoposta alla vigilanza del Ministero dei beni e delle attività culturali, che ha assunto la competenza in materia di proprietà letteraria e diritto d’autore.
Sottolinea che la SIAE rappresenta l’unico ente pubblico operante in materia di tutela del diritto d’autore e che è in regime di commissariamento dal 1999 per una situazione economica deficitaria pregressa e per il venir meno dell’operatività dell’amministrazione precedentemente in carica. Alla luce del perdurare della situazione di commissariamento, il Ministero dei beni e delle attività culturali ha attivato negli ultimi mesi le indispensabili procedure per il ripristino della «ordinarietà » della SIAE, sia attraverso la predisposizione dello statuto dell’ente, sia attraverso la nomina di un presidente dell’ente stesso. Nel richiamare la funzione strategica svolta dalla SIAE per la tutela giuridica ed economica dei diritti d’autore e per una corretta diffusione di opere liriche, teatrali, musicali e letterarie, nonché cinematografiche e radiotelevisive, ricorda che tale attività di tutela si concretizza nel fatto che la SIAE rappresenta, di fatto, uno sportello unico per la cultura, essendo l’interlocutore per conto degli autori ed editori di radio, televisioni, produttori discografici, organizzatori di concerti, impresari teatrali, e di tutti coloro i quali diffondono la cultura ad ogni livello e con ogni modalità , garantendo, nello stesso tempo, la tutela economica e giuridica degli autori e creatori di opere artistiche di ogni genere.
Nel richiamare il prestigioso curriculum vitae di Franco Migliacci, per il quale si chiede la nomina a presidente della SIAE, precisa che egli rappresenta un ottimo biglietto da visita di conoscenza del mondo dello spettacolo, di professionalità e managerialità in grado di attuare compiutamente le finalità sopra richiamate. Infatti, Franco Migliacci ha evidenziato, fin dal 1957 le proprie doti artistiche, nonché organizzative e manageriali, con una profonda conoscenza del mondo della musica e dello spettacolo italiani, che lo hanno portato a produrre successi di eco mondiale, e spettacoli che fanno parte della storia del mondo artistico degli ultimi decenni.
Dopo aver ricordato lo straordinario successo ottenuto con la canzone «Nel blu dipinto di blu», ricorda che Franco Migliacci ha iniziato un’attività frenetica, vincendo tre volte il Festival di Sanremo, Canzonissima e il Cantagiro, e due volte il Festivalbar.
Richiamati i numerosi ed ulteriori successi ottenuti, sottolinea che egli è un’artista dai molteplici interessi, che ha proposto sigle televisive per bambini e commedie musicali, ed anche una collaborazione con Ennio Morricone e l’Orchestra di Santa Cecilia, con il «Cantico del Giubileo». E’ inoltre talent-scout e produttore di Renato Zero, Gianni Morandi e Fred Bongusto, ed altri ancora.
Nel 1991 fonda, con Domenico Modugno e Franco Micalizzi, il Sindacato nazionale autori e compositori che si batte per ottenere dalle più importanti emittenti televisive e radiofoniche private, il pieno riconoscimento dei diritti d’autore, evidenziando così la costante attenzione di Franco Migliacci per l’attività culturale e sindacale di una politica per la tutela dei diritti d’autore nel mondo dello spettacolo.
Conclude questi brevi cenni sull’intensa attività di Franco Migliacci sottolineando che la scelta di un manager alla presidenza della SIAE intende privilegiare l’elemento della competenza e dell’alto profilo tecnico-professionale, unitamente ad una profonda conoscenza del mondo dello spettacolo e delle problematiche annesse alla garanzia dei diritti degli autori di opere artistiche di ogni genere, nonché di promozione e sostegno della cultura dello spettacolo e della musica.
Per tali motivi, formula una proposta di parere favorevole sulla nomina di Franco Migliacci a presidente della Società italiana autori ed editori.

Franca CHIAROMONTE (DS-U) preannuncia il voto favorevole del suo gruppo sulla proposta di parere del relatore, per motivazioni che attengono sia al prestigioso curriculum vitae di Franco Migliacci, sia all’auspicata fine dell’immobilismo che ha caratterizzato la SIAE negli ultimi anni. Rileva quindi con favore il ritrovato clima di «normalità » nell’ambito del quale potrà finalmente operare la SIAE.
Pur sottolineando l’esistenza di polemiche e di taluni ricorsi al TAR, ritiene che ciò non potrà determinare ritardi alla «messa a regime» della SIAE.

Ernesto MAGGI (AN), nel preannunciare il proprio parere favorevole sulla proposta avanzata dal relatore, esprime comunque la convinzione che non si potrà non tener conto della sentenza che verrà emessa dal TAR.

Paolo SANTULLI (FI), nel ringraziare il Consiglio dei ministri per aver segnalato il nome di Franco Migliacci per l’incarico di presidente della SIAE, osserva che egli ha dato lustro all’Italia in tutto il mondo attraverso la propria attività .

Giuseppe GIULIETTI (DS-U), pur ritenendo opportuno tenere nella dovuta considerazione l’esito dei richiamati ricorsi al TAR, sottolinea l’esigenza di proseguire l’iter di esame della proposta di nomina di Franco Migliacci a presidente della SIAE.

Gabriella CARLUCCI (FI), relatore, sottolinea il fatto che i ricorsi presentati al TAR rappresentano il frutto anche di talune polemiche emerse sulla nomina.

Guglielmo ROSITANI, presidente, nessun altro chiedendo di intervenire, rinvia il seguito dell’esame alla seduta di domani.

La seduta termina alle 15.05.

La redazione

About Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.